Associazione RMP di Giuseppe Monari

Sistema di Riequilibrio Modulare Progressivo - Concetto KABAT

ROMA - Università Cattolica del Sacro Cuore "A. GEMELLI" - Corso sul Sistema di Riequilibrio Modulare Progressivo 2019-2020

Descrizione del corso

ATTENZIONE! per l'iscrizione diretta al corso (procedura caldamente consigliata) si utilizzi il link alla PAGINA WEB UFFICIALE posto sulla colonna di destra, in basso. 


Questo Sistema è un’elaborazione delle Facilitazioni Neuromuscolari Pro­priocettive sviluppata dal Dr. Kabat negli anni ’50 (Metodo Kabat).

In trent’anni d’applicazione il Dott. Giuseppe Monari, docente di questo metodo dal 1969, ha elaborato un complesso sistema valutativo do­vuto sia alla scoperta di concatenazioni cinetiche modulari e progressive sia a quelle di strutture piramidali a funzioni interconnesse che hanno for­temente elevato le potenzialità valutative e terapeutiche della metodica originale. Attraverso questa conoscenza si è arrivati ad ampliarne l’applicazione in tutti i campi riabilitativi oltre a quelli delle lesioni midollari e periferiche per cui era stato ideato. Nell’ambito neurologico se n’è reso possibile l’impiego nel paziente Emi­plegico, nell’ Atassia, nella Sclerosi Multipla e nella Malattia di Parkinson, cosa prima incompati­bile date le caratteristiche originali di questo metodo. Anche nell’area dell’età evolutiva sono state evidenziate nuove ed interes­santi possibilità tanto da studiarne una specifica elaborazione me­todologica. In campo ortopedico le conoscenze della fisiologia muscolare e lo studio delle progressioni mono e biarticolari hanno dato la possibilità di inserirsi nel trattamento di tutte le problematiche muscolo-articolari sia nella loro componente d’accorciamento, sia di reclutamento, sia antalgica. Nelle rachialgie, in particolare lo studio sul riequilibrio delle catene muscolari cinetiche ha permesso di ottenere risultati significativi con stabilizzazione dei miglioramenti. Aver cambiato la denominazione originale ci ha permesso di evidenziare questo nuovo approccio metodologico che pur utilizzando gli strumenti base (schemi) della metodica originale, ne ha completamente rivoluzionato l’aspetto valutativo e terapeutico. Affinché questo nuovo pensiero possa avere una collocazione precisa si è costituita l’Associazione “R.M.P. di Giuseppe Monari con Facilitazioni Neurocinetiche”.

PREISCRIZIONE AL CORSO