Associazione RMP di Giuseppe Monari

Sistema di Riequilibrio Modulare Progressivo - Concetto KABAT

Trattamento Riabilitativo del paziente con MALATTIA DI PARKINSON - Dott.ssa E. Sinibaldi

La malattia di Parkinson è una patologia degenerative del Sistema Nervoso Centrale a causa  sconosciuta e a decorso progressivamente ingravescente. E’ la più frequente tra le malattie degenerative del SNC e colpisce prevalentemente il sesso maschile.
La malattia è caratterizzata dalla presenza di sintomi clinici motori, quali la bradicinesia,  (tremore) e  rigidità, e sintomi non motori che influenzano significativamente la qualità della vita di relazione del paziente ed hanno sempre di più una rilevanza sul rischio di cadute.

Leggi articolo

Carico Progressivo per l'arto superiore nel paziente EMIPLEGICO - Dott. G. Monari

CARICO PROGRESSIVO ARTO SUPERIORE
 
L’arto superore come l’inferiore ha avuto filogeneticamente una funzione d’appoggio, che poi si è ridotta man mano nel tempo con la verticalizazione e il carico bipodalico. Nello sviluppo ontogenetico del neoato, questa funzione di appoggio resta dominante nei primi sei mesi, per poi “patteggiare” con l’arto inferiore nel gattonamento ed infine essere utilizzata come “arrampicamento” nella verticalizzazione. Quindi l’arto superiore pur essendo utilizzato prevalentemente per gestire il mondo intorno a noi, ha “in memoria” la sua funzione di appoggio e la utilizza ogni qual volta deve sostenere il tronco ed “alleggerire” gli arti inferiori. 

Leggi articolo

Trattamento Riabilitativo del paziente EMIPLEGICO - Dott. G. Monari

Distinguiamo due periodi distinti, la fase acuta e sub-acuta e quella degli esiti e la modulistica si diversifica a secondo del periodo.

Leggi articolo

Trattamento Riabilitativo del paziente con SCLEROSI MULTIPLA - Dott.ssa E. Sinibaldi

La Sclerosi Multipla è una malattia cronica autoimmune demielizzante del Sistema Nervoso Centrale, caratterizzata da una grande molteplicità di quadri clinici legati alla localizzazione delle lesioni “placche”.
 
La demielinizzazione nervosa rende difficoltosa la comunicazione tra l’encefalo-midollo spinale e la periferia ripercuotendosi sulla propagazione dell’impulso nervoso, generando una diminuzione della velocità dello stesso e producendo sintomi e segni tra i quali la fatica riscontrabile nella prevalenza dei pazienti.

Leggi articolo